Tu sei qui

I 1000 VOLTI DI LOMBROSO. L’ARCHIVIO FOTOGRAFICO DEL MUSEO DI ANTROPOLOGIA CRIMINALE DELL’UNIVERSITÀ DI TORINO

25/09/2019 - 06/01/2020

La mostra presenta per la prima volta al pubblico una selezione di fotografie appartenenti al fondo fotografico dell’Archivio del Museo di Antropologia criminale “Cesare Lombroso” dell’Università di Torino, in parte restaurate per l’occasione.
Tra il 1860 e il 1909 Lombroso raccolse, grazie alla sua fitta rete di relazioni con criminologi, autorità carcerarie, psichiatri e medici legali, un'enorme quantità di immagini di soggetti appartenenti prevalentemente al mondo malattia mentale, della criminalità, dell’emarginazione.
Il percorso della mostra presenta circa 300 immagini che dialogano con oggetti e documenti seguendo la cronologia delle ricerche di Lombroso: iniziando con gli studi sui malati psichiatrici e sul genio, passando poi per la sua teoria sull’atavismo (secondo la quale alcuni individui presentano i caratteri regressivi tipici dell’uomo primitivo), per le ricerche sul brigantaggio e sul delitto politico, si arriverà al tema della criminologia in rapporto al razzismo con un focus specifico sulla donna delinquente.
Queste fotografie furono utilizzate dall’antropologo veronese sia nella ricerca e nella didattica, che nell’ambito di attività espositive finalizzate alla divulgazione scientifica.
Il percorso espositivo terminerà con un’ampia panoramica di immagini legate all'identificazione del criminale ovvero alla fotografia segnaletica e alla nascita della Polizia scientifica.

Categoria 
Mostre
MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA
Via Montebello, 20, 10124
10100 Torino TO
Italy
Telefono 
+39 0118138560
Periodo
Mercoledì 25 Settembre 2019 / Lunedì 6 Gennaio 2020
Chiuso: Martedì
Orari 
Lunedì:
9:00-20:00
Mercoledì:
9:00-20:00
Giovedì:
9:00-20:00
Venerdì:
9:00-20:00
Sabato:
9:00-23:00
Domenica:
9:00-20:00
Prezzo 

€ 11,00 Intero € 9,00 (+ possessori biglietto Museo Lombroso) Ridotto compreso tra 6 e 26 anni € 0,00 Gratuito disabili; minore 6 anni; possessori di Abbonamento Musei; possessori Torino+Piemonte Card