Tu sei qui

CASTELLO DI MONCRIVELLO

L’abitato spicca sull’unico colle della zona e domina la pianura vercellese da una posizione privilegiata e strategica: lo spartiacque tra i distretti del Vercellese e del Canavese. Da qui si gode di un panorama a 360 gradi che va da Novara al Monferrato, da Superga a Ivrea. Quando, dopo vari passaggi di proprietà, il castello entra nei possedimenti dei Savoia verso la fine del Quattrocento, Moncrivello, diventa una delle residenze più care alla famiglia sabauda, in particolare della duchessa Iolanda che avvia importanti lavori di restauro e abbellimento del castello, trasformandolo in abitazione signorile. Sono costruite sale e camere, balconi, scale, pavimenti, camini, finestre e cornici in cotto e, all’esterno, è realizzato il Naviglio di Ivrea, prima via d’acqua navigabile per Vercelli. Alcuni incendi, fra il 1815 e il 1825, distruggono parte del castello che, all’epoca, possedeva ancora il muro di cinta, con tre porte dotate di ponti levatoi. Ora delle due cerchia di mura rimangono solo i resti. La parte meglio conservata è la torre quadrangolare che presenta finestre quattrocentesche, come quella quadrata del primo piano, ornata da una caratteristica cornice in cotto. Sul lato ovest si staglia una singolare torretta semicircolare, coronata da merli alla ghibellina e provvista di un forno. Il castello, a due piani collegati da una scala elicoidale, conserva un’ampia sala al piano terreno e alcune camere al piano sovrastante, quasi tutte con soffitto a cassettoni. È stato dichiarato monumento nazionale nel 1908.

Via Duchessa Jolanda 8
13040 Moncrivello VC
Italy

Informazioni visite

Accessibilità

Altri servizi: