Tu sei qui

CHIESA DI SANTA CROCE

La Chiesa di Santa Croce a Bosco Marengo, in provincia di Alessandria, costituisce uno degli esempi più significativi di architettura del secondo Cinquecento italiano. Al progetto che fa di questo luogo una singolare isola di cultura tosco-romana nel cuore dell’Italia del nord, contribuisce Giorgio Vasari, pittore, scultore, architetto e trattatista italiano (autore di una spettacolare macchina d’altare, poi smembrata). L’insieme architettonico è voluto da Papa Pio V, nativo di Bosco Marengo, che nell’anno in cui viene eletto papa delibera la costruzione di un grande convento e della chiesa che avrebbe dovuto accogliere le sue spoglie (in realtà il corpo è a Santa Maria Maggiore a Roma). Il convento e la chiesa sono stati progettati dall’architetto perugino padre Ignazio Danti affiancato da Giacomo della Porta e da Martino Longhi (cantiere dal 1566 al 1572, poi ripreso vent’anni dopo, riaperto ancora nel Settecento). La Chiesa di Santa Croce è a navata unica con volta a botte e serie di cinque cappelle intercomunicanti per lato, corrispondenti ad altrettanti altari; presenta una facciata di marmo e pietra e fiancate in mattone. All’interno si possono ammirare alcune tavole del Vasari e il mausoleo di San Pio V realizzato in marmo verde e porfido nero. L’altare maggiore, in marmi vari, è opera di Gaetano Quadri (1710) e il coro ligneo, risalente agli anni settanta del Cinquecento è attribuibile ad Angelo Siciliano e Giovanni Gargioli. Numerose le tele vasariane, derivanti in buona parte dallo smontaggio dell’altare ligneo originale, nel 1710, per sostituirlo con quello marmoreo.

Orario

APERTURA INVERNALE - dal 01 novembre al 31 marzo
Sabato 15.00 – 18.00
Domenica 15.00 – 18.00

APERTURA ESTIVO - dal 01 aprile al 31 ottobre
Sabato 15.00 – 19.00
Domenica 15.00 – 19.00

Tariffe

Ingresso intero 

€ 3,00

Ingresso gratuito 

Bambini fino a 12 anni

Ingresso ridotto 

€ 2,00 – per le scuole

Informazioni visite

Visite gruppi prenotazione

Accessibilità

Altri servizi: