Tu sei qui

CHIESA DI SAN SECONDO

La chiesa o Collegiata di San Secondo, la più antica della città di Asti, è stata edificata appena al di fuori della cinta muraria romana nel luogo dove si trovava la "curtis" longobarda, sulla piazza che ospitava il mercato e le principali botteghe. La storia di questo bell’edificio gotico non è del tutto documentata, seppure importanti testimonianze archeologiche, venute recentemente alla luce, documentino anche una cripta, databile al VII secolo, poi ampliata nel corso del Cinquecento, conservante la grande cassa-reliquiario delle spoglie del patrono cittadino. Il campanile, del X secolo, è l’unico lacerto della prima chiesa: l’edificio attuale risale al 1256; il cantiere si protrae fino alla seconda metà del Trecento, mentre la facciata in cotto è più tarda ed è stata eretta intorno al 1462, in concomitanza con un prolungamento della campata verso la piazza antistante, nota anche come “piazza del Santo”. La chiesa, suddivisa in tre navate da dodici pilastri che sostengono archi e volte a crociera, su impianto a croce latina, custodisce lavori di grande valore artistico, eseguiti da pittori del Cinquecento e Seicento. Notevole il coro ligneo intagliato e il leggio, fatti eseguire dal vescovo Innocenzo Migliavacca alla fine del Seicento. In fondo alla navata si apre la cappella di San Secondo, edificata nel 1772-1789 su disegno di Bernardo Antonio Vittone.

Piazza S. Secondo
14100 Asti AT
Italy
Telefono 
+39 0141 530066

Informazioni visite

Accessibilità

Altri servizi: