Tu sei qui

GIOVANNI BOLDINI E IL MITO DELLA BELLE ÉPOQUE

26/11/2022 - 10/04/2023

La mostra è dedicata a uno dei maggiori interpreti internazionali della pittura nella "Belle époque", fra fine '800 e primo '900: il ferrarese Giovanni Boldini (1845-1931) che fu lungamente attivo a Parigi dove fu al centro della vita mondana e divenne ritrattista dell'alta società

In esposizione ben 80 opere, fra cui  ci sono dipinti come Signora bionda in abito da sera (1889 ca.), La signora in rosa (1916), Busto di giovane sdraiata (1912 ca.) e La camicetta di voile (1906 ca.).

Boldini fu un grande interprete del fascino femminile: seppe descrivere il dinamismo delle figure con una tecnica audace, soffermandosi sulle mani affusolate delle sue modelle, sul volto sensuale, sui particolari che esprimevano la raffinatezza, il lusso  e la gioia di vivere del suo tempo, senza dimenticare gli aspetti psicologici delle persone ritratte.

Progetto della mostra  a cura di Tiziano Panconi. Esposizione  con il contributo concesso dalla Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali del Ministero della Cultura, realizzata dalla Fondazione Asti Musei, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, dalla Regione Piemonte e dal Comune di Asti, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, in collaborazione con Arthemisia, con il patrocinio della Provincia di Asti.

Categoria 
Mostre
Indirizzo 
Palazzo Mazzetti
Corso Vittorio Alfieri 357
14100 Asti AT
Italy
GIOVANNI BOLDINI E IL MITO DELLA BELLE  ÉPOQUE
Periodo
Sabato 26 Novembre 2022 - Lunedì 10 Aprile 2023
Orari 
Martedì:
10:00-19:00
Mercoledì:
10:00-19:00
Giovedì:
10:00-19:00
Venerdì:
10:00-19:00
Sabato:
10:00-19:00
Domenica:
10:00-19:00