Colle Bicocca

Punto di partenza

Chiesa di Bellino
12020 Bellino CN
Italy

Punto di arrivo

Italy
Tempo di percorrenza 
2 ore 30 min
Quota massima 
2.285 m
Dislivello salita 
805 m
Dislivello discesa 
805 m
Esposizione 
Nord
Fruizione 
Racchette da neve
Provincia 
Cuneo
Regione 
Piemonte

Il colle della Bicocca è una meta facilmente raggiungibile in estate anche in auto grazie alla strada di collegamento tra la val Varaita e la val Maira.Tale strada non è però praticabile in inverno, e per godere dello stupendo  panorama delle due valli e sul Pelvo d'Elva è obbligatorio salire il sentiero da una delle borgate più suggestive di Bellino; borgata Chiesa, dove si trovano pn gran numero di strutture carat­teristiche dell'architettura rurale alpina ed il cimitero a cui sono legati alcuni interessanti misteri sulla presenza di elementi architettonici di dubbia provenienza.

Accesso stradale:dalla tangenziale di Torino, nei pressi dell'uscita Orbassano,si imbocca la superstrada per Pinerolo. A Pinerolo si prende la statale per Saluzzo, seguendo per Verzuolo, dove si svolta a destra per la val Varaita. Da qui proseguire sempre in direzione Sampeyre·Casteldelfino, una volta arrivati a Casteldelfino proseguire superando l'abitato tenendo la circonvallazione fino al segnale a sinistra per Bellino. Passando sotto un condotto dell'acqua ci si inoltra nel vallone di Bellino e dopo circa quattro chi· lometri si arriva a Chiesa. Entrare neJia borgata e lasciare l'auto nella piazza principale dove si trova un posto tappa GTA.

Percorso: lasciata l'auto  pro· seguire aJI'imerno del borgo e se­ guire poi le indicazioni per il coJie Bicocca o GTA U22. Appena usciti dalla borgata si passa per prati fal­ ciabili e ci si inoltra poi nel bosco di larici. Il sentiero inizia qui a sali· re in direzione est, passando prima il torrente Cumbal del Cuculet per portarsi poi sulla cresta Sarsena. La mulattiera prosegue sempre all'interno del bosco transitando per le grange Sarsena per giungere con un ultimo tratto al colle deJia Bicocca dove si può godere di un magnifico panorama del Pelvo d'Elva, del Monviso e di parte deJia catena alpina.

Informazioni utili

Indice itinerario 
No
Accesso con mezzi pubblici 
No