Il medioevo

statue medievali

Fra il V e VI secolo tre popolazioni non autoctone combattono per il controllo del Piemonte: Bizantini, Burgundi e Goti. Dopo il 568 il Piemonte, occupato dai Longobardi, viene diviso in quattro ducati: Torino, Asti, Ivrea e San Giulio d’Orta. Carlo Magno invade l´Italia attraverso la Valle di Susa nel 773. I Franchi si impongono come ceto dominante, sovrapponendosi alle etnie locali, organizzando un ordinamento provinciale che sopravvive alla crisi dell´Impero nell´888. Alla fine del IX secolo il Piemonte risulta governato dalla marca d´Ivrea, affidata alla famiglia degli Anscari. Intorno al 950 questo dominio si articola in quattro nuove marche: quella “arduinica” con centro a Torino, quella “aleramica” e quella “obertenga” a sud-est del Piemonte, e quella di Ivrea. Il marchese d´Ivrea Arduino è l´ultimo re italico, prima dell´unione delle corone d´Italia e di Germania. Dopo la sua morte nel 1050, in quasi tutto il Piemonte aumenta il potere dei vescovi e quello di nuove casate in ascesa: i marchesi di Saluzzo nella zona meridionale e i conti di Savoia in Val di Susa. Con il disgregarsi dell’Impero Carolingio, le comunità cittadine si organizzano in liberi comuni per poi confluire nella Lega Lombarda, pronta ad affrontare, intorno alla metà del XII secolo, Federico Barbarossa. Proprio durante la lotta contro l´imperatore la Lega costruisce la "città nuova" di Alessandria. Nel corso del XIV secolo i singoli comuni perdono potere, sottomettendosi alle più forti dinastie presenti sul territorio: i conti di Savoia che controllano ora le valli di Susa e di Lanzo, Ivrea, il Canadese e Cuneo; i principi d´Acaia che dominano su Torino e sulle zone limitrofe verso sud; i marchesi di Saluzzo che possiedono il Saluzzese e le valli del Piemonte meridionale. Il Piemonte sud-orientale (Novara, Vercelli, Asti e Alessandria) è invece sottomesso alla casata dei Visconti di Milano. Nonostante l´articolata composizione politica, in questo secolo il Piemonte inizia ad essere individuato come entità geografica.

Data ultimo aggiornamento: 16/12/2009

Cerca un Comune