Forte Bramafam

Tel. +39.339.2227228/333.6020192
E-mail: info@fortebramafam.it
www.fortebramafam.it

Strada nazionale al Castello - 10052 Bardonecchia (To)

Forte Bramafam
Forte Bramafam

Eretta sul costone omonimo, al margine sud-orientale della conca di Bardonecchia, per estensione e armamento può essere considerata la più grande opera fortificata di fine Ottocento delle Alpi Cozie. Il forte, costruito a metà degli anni Settanta del XIX secolo per difendere la linea ferroviaria Torino-Modane e il traforo del Frejus, appena realizzato, ha una forma di poligono irregolare. Fra il 1883 e il 1889 viene dotato di diversi tipi di artiglieria. Disarmato parzialmente durante il primo conflitto mondiale, quando è adibito a campo di prigionia per gli Austriaci, negli anni Trenta del Novecento viene integrato con la costruzione di due moderni centri di resistenza in caverna nel sistema del Vallo alpino. Durante la seconda guerra mondiale viene occupato dai Tedeschi, che lo abbandonano nel 1945. Cessate le ostilità, in ottemperanza alle clausole del trattato di pace, la struttura viene dismessa dall’Esercito. Dopo anni di incuria, il forte è stato affidato all’Associazione per gli Studi di Storia e Architettura Militare, e recuperato a partire dal 1995. Attualmente ospita nelle caserme il Museo del Regio Esercito: le diverse sale accolgono una serie di attente ricostruzioni ambientali, 160 manichini che indossano uniformi originali, trenta cannoni di diverse epoche e oltre 2000 reperti legati alla vita militare.

Data ultimo aggiornamento: 15/04/2010