Palazzina La Fleur (Torino)

 

Via Principi d'Acaja, 11 - 10143 Torino (To)

Palazzina La Fleur
Palazzina La Fleur

Famosa per il Barocco delle grandi residenze sabaude, Torino diventa tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, capitale del linguaggio Art Nouveau, noto in Italia come Liberty. Uno dei suoi interpreti più raffinati è l’ingegnere Pietro Fenoglio, autore di un centinaio di edifici tra i quali la sua abitazione privata, la Palazzina La Fleur. Costruito su tre piani, l’edificio è limitato da una torre angolare elevata di un piano che presenta ampie finestre con vetrate colorate e ferri battuti lavorati. Le decorazioni murali sono realizzate con colori tenui cari al Liberty: verde, rosa, azzurro. Il portone e le porte degli appartamenti sono scolpite con richiami decorativi alle modanature delle finestre e hanno maniglie in ottone. La Palazzina La Fleur corrisponde, come gli altri edifici realizzati da Fenoglio nei primi anni del Novecento (Casa Maciotta, Villa Scott, Casa Rossi Galateri, Casa Boffa e Casa Balbis), a uno stile originale ed eccentrico che ben rappresenta una classe dirigente cittadina impegnata a traghettare Torino nel nuovo secolo.

Data ultimo aggiornamento: 31/07/2017