Tu sei qui

CORSETTI CON PESTO DI MAGGIORANA

Tipologia ricetta 
Primi

Ingredienti

mezzo chilo
farina di frumento
1 ciuffetto
maggiorana
olio extra vergine di oliva
1 etto e mezzo
pinoli
3
3
uova
3 cucchiai
vino cortese di Gavi

Impastate la farina con le uova e i tuorli, il vino, il sale e un cucchiaio di extravergine; iniziate a lavorare l'impasto, che deve risultare liscio e non appiccicoso. Tirate una sfoglia più larga possibile, sottile ma non troppo. Prendete, quindi, lo stampino apposito o un bicchierino da liquore e iniziate a ricavare i medaglioni, facendo attenzione a utilizzare al meglio lo spazio a vostra disposizione, perché più volte ripassate la pasta più grande sarà la differenza nella sua consistenza.
Disponete i corsetti a riposare, mantenendoli staccati l'uno dall'altro, in modo che non attacchino.
Fate dorare i pinoli in un tegamino antiaderente e poi trasferiteli in un tegame con extravergine, unendo le foglioline di maggiorana.
Cuocete i corsetti in acqua bollente salata " il tempo di cottura, che dipende dallo spessore, varia dai sette ai nove minuti ", scolateli e uniteli al condimento, mescolando delicatamente per amalgamare bene il tutto.
I corsetti - o corzetti o crosetti -, diffusi nel Levante ligure ma anche nel confinante Novese, sono dischetti di pasta fresca, su cui si imprimeva lo stemma della famiglia o del pastaio. Come variante di questa ricetta, si può aggiungere all'impasto un trito di maggiorana e condire i corsetti con un pesto preparato frullando nel mixer aglio, maggiorana, pinoli, noci, parmigiano reggiano grattugiato, olio extravergine di oliva e un pizzico di sale, fino a ottenere una crema omogenea. In alternativa per i corsetti si può cucinare un sugo di carne o di funghi e salsiccia.