Baci di dama

Tempo di preparazione 
45 min
Tipologia ricetta 
Dessert

Ingredienti

BURRO mezzo chilo
CIOCCOLATO FONDENTE 2 etti e mezzo
FARINA DI FRUMENTO TIPO 0 mezzo chilo
MANDORLE 3 etti
NOCCIOLE SGUSCIATE 4 etti
VANIGLIA qualche baccello
ZUCCHERO mezzo chilo

Tostate in forno le mandorle e le nocciole. Pelatele, riducetele a granella fine e mescolatele con lo zucchero e la vaniglia fino a ottenere una farina granulosa. Incorporate delicatamente il burro ammorbidito a temperatura ambiente, maneggiando l'impasto il meno possibile, solo il necessario per amalgamare gli ingredienti.
Con le mani formate tante palline della dimensione di una ciliegia e allineatele su una placca da forno, distanziandole leggermente.
Riscaldate il forno a 170°C e cuocete per 15-18 minuti, cercando durante la cottura di fare fuoriuscire il vapore che si crea all'interno del forno, in modo che l'impasto risulti croccante e friabile.
Una volta sfornati, lasciate raffreddare i baci e staccateli dalla placca.
Sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente e, quando sarà diventato una crema liquida, spalmatene uno strato sul lato piatto del dolcetto unendolo a un altro. La crema di cioccolato, raffreddandosi, li terrà insieme, creando la caratteristica forma a semisfere sovrapposte.
Questi dolcetti di pasta frolla arricchita con mandorle e nocciole tritate, a forma di semisfere appaiate unite da un sottile strato di cioccolato fondente (ma nelle versioni più antiche la crema era di latte, burro e uova), sono una specialità di Tortona, dove furono creati forse a metà Ottocento. Attualmente si producono in tutto il Piemonte meridionale e anche in altre zone.