Tu sei qui

RAMA, L’ATLANTIDE SCOMPARSA

A circa venti chilometri da Torino, in Val di Susa, si trovano i resti di mura risalenti a tempi antichi che ancora colpiscono la fantasia di molti studiosi: per alcuni si tratterebbe dei resti dell’antica città di Rama, un luogo avvolto dal mistero.

Le antiche cronache della Valle di Susa riportano l’esistenza della città ciclopica di Rama che dalle descrizioni dell’epoca sembrerebbe assomigliare alle fortezze megalitiche del Perù.

Secondo una leggenda, l'origine della città viene attribuita al Dio Fetonte, che dopo essere sceso dal cielo in tempi non ben identificati, pare avesse trasmesso la sua conoscenza attraverso una grande ruota forata d’oro.

Si dice ancora che la città, che si estendeva da Bussoleno fino alle rive della Dora Riparia, venne creata, tramite enormi massi di pietra perfettamente squadrati e posti l’uno sull’altro con una perfetta tecnica di ingegneria, vicino alle montagne, in modo che da esse potesse assorbire potenza e grandiosità.

Tutto ciò che ci è stato tramandato come leggenda, avrebbe in realtà poche certezze: qualcuno sostiene che Rama sia scomparsa all’improvviso distrutta da un diluvio sommerse tutto, segreti compresi; altri raccontano di un terremoto così violento da inghiottirla in una voragine senza fine, ma qualunque sia la verità, quando si passa nei pressi dei resti di quelle antiche mura, le sensazioni scorrono ancora veloci sul nostro immaginario.

10053 bussoleno TO
Italy