Tu sei qui

Sacro Monte di Domodossola

Il complesso religioso che sovrasta la città di Domodossola, viene costruito nella seconda metà del Seicento in epoca di pieno rilancio delle strutture ecclesiastiche voluto dal Concilio di Trento. I temi del percorso catechistico-devozionale del Sacro Monte sono gli episodi della Via Crucis e la Passione di Cristo sul Calvario. Dopo un periodo di crisi e di relativo abbandono, l’abate Antonio Rosmini fonda nel 1828, poco lontano dal Santuario, l’Istituto della Carità, la congregazione dei padri rosminiani che contribuisce al rilancio e al restauro del Sacro Monte prestando particolare attenzione all’ambiente naturale con la realizzazione di “orti” e l’introduzione di piante spesso rare, importate d’oltreoceano come la maestosa sequoia e le imponenti conifere.
Il complesso del Monte Calvario è oggi costituito dal Santuario del SS. Crocifisso, dall’Oratorio della Madonna delle Grazie e dalla Via Crucis con una successione di 15 cappelle. La costruzione e la decorazione delle cappelle presentano una varietà di idee e stili. Fra gli scultori che lavorano a Domodossola figura Dionigi Bussola, autore della cappella dedicata alla Deposizione di Cristo dalla Croce, le cui dieci statue in terracotta policroma formano una composizione di grande impatto drammatico.
Oggi il Sacro Monte Calvario ospita un importante Centro di Spiritualità aperto sia ai religiosi sia ai laici. Nel 1991 inoltre, la Regione Piemonte, istituisce la Riserva Naturale Speciale del Sacro Monte Calvario di Domodossola inserendo questa area dai grandi valori ambientali e naturalistici nel circuito dei Parchi piemontesi.

Borgata Sacro Monte Calvario 5
28845 Domodossola VB
Italy
Telefono 
+39 0324 241976

Informazioni visite

Accessibilità

Altri servizi: