Tu sei qui

PALAZZO FALLETTI DI BAROLO

Il palazzo Falletti di Barolo è una dimora patrizia di Torino. È sede dell'Opera Barolo che, secondo il testamento della Marchesa Giulia, ha il compito di continuare le attività di promozione umana e servizio sociale che Giulia e il marito Tancredi avevano avviato.Il palazzo costituisce uno dei più importanti esempi di residenza nobiliare della città. I primi lavori di trasformazione del palazzo, per la famiglia Provana di Druent, risalgono al 1648. A partire dal 1692, su progetto di Francesco Baroncelli vengono realizzati la facciata, l'atrio ed il grandioso scalone a forbice, a cui viene conferito un ruolo preminente nell'architettura del palazzo.Al 1743, per conto dei Falletti di Barolo, risalgono gli interventi di Benedetto Alfieri, riguardanti la decorazione degli appartamenti e dello scalone. Gran parte delle sale del primo piano sono quindi caratterizzate dal gusto rococò degli specchi, utilizzati tra le finestre e sulle parti volanti.Al piano terreno, come in alcune sale del piano nobile, invece, gli allestimenti decorativi risalgono al 1692-1694, su committenza di Ottavio Provana, con stucchi di Pietro Somasso, tele di Francesco Trevisani ed affreschi dei Legnani. Nel 1906 l'edificio viene privato di una parte per la rettificazione di via Corte d'Appello, con conseguente trasporto e rifacimento delle decorazioni in altri ambienti. Recenti restauri hanno interessato le sale del piano terreno, visitabili come il resto del palazzo, sede dell'Opera Pia Barolo.Il palazzo è sede di eventi e visite guidate.

Via delle Orfane, 7. Ingresso da Via Corte d'Appello, 20/C
10122 Torino TO
Italy
Telefono 
011 2636111

Orario

martedì-venerdì: 10.00-12.00; 15.00-17.30sabato e domenica: 15.00-18.30lunedì: chiuso

Tariffe

Ingresso intero 

€ 5,00

Ingresso gratuito 

minori 10 anni, disabili, accompagnatori disabili

Ingresso ridotto 

€ 3,00 (minori 18 anni e over 65)

Informazioni visite

Visite gruppi
Visite gruppi prenotazione
Visite orari fissi orario 
Telefono per visite di gruppo  
011 2636111
Visite orari fissi telefono 

Accessibilità

Note disabili 

Gratuito per disabile e accompagnatore
È possibile raggiungere il museo con i mezzi pubblici.
Il museo non è dotato di un parcheggio con posti auto a norma per i disabili. Viene segnalata la presenza di posti pubblici riservati nelle vicinanze. Su richiesta telefonica è possibile accedere al cortile interno il cui terreno è costituito in acciottolato.
L’ingresso principale è accessibile al disabile motorio grazie all’ausilio di due scivoli.
Il percorso si sviluppa al piano terreno, al primo piano e nelle cantine. Il visitatore con disabilità motoria che riesce ad accedere all’ascensore può visitare anche il primo piano, se no, solo il piano terreno in occasione di mostre. Non sono previsti per ora  percorsi di visita specifici per le differenti disabilità.
L’ascensore è conforme alle normative riguardanti l’abbattimento delle barriere architettoniche
Le uscite di sicurezza sono conformi al progetto di prevenzione incendi
Biglietteria e bookshop sono accessibili. È possibile prenotare visite guidate.
I servizi igienici sono al piano cantina, raggiungibili con l’ascensore; al piano terreno e al Piano Nobile

Altri servizi:

Bookshop