Tu sei qui

MUSEO DELLA FRUTTA “FRANCESCO GARNIER VALLETTI"

Il Museo della Frutta presenta la collezione di mille e più frutti artificiali plastici modellati nella seconda metà dell'Ottocento da Francesco Garnier Valletti (1808 – 1889), geniale ed eccentrico artigiano, artista e scienziato.Il Museo propone il confronto fra le molte varietà di frutta coltivata a fine Ottocento, e così perfettamente documentate da Garnier Valletti, con quelle presenti oggi sul mercato. Ciò permette una riflessione sull'evoluzione della produzione e del consumo ortofrutticolo e l'evoluzione degli interessi della ricerca, in particolare nei settori dell'orticoltura, della frutticoltura e della conservazione dei prodotti agricoli.Un tuffo nel passato che costituisce anche l'occasione per riflettere sul tema, attualissimo, della biodiversità. Il Museo della Frutta è collocato nel Palazzo degli Istituti Anatomici, insieme al Museo di Anatomia Umana "Luigi Rolando" e al Museo di Antropologia Criminale "Cesare Lombroso".Questo polo museale offre una visione articolata e complessa del positivismo scientifico che, tra fine Ottocento e inizio Novecento, ha avuto in Torino un centro propulsivo su scala nazionale.La collezione pomologica è costituita più di 1000 esemplari tra pere (501), mele (295), pesche (67), susine (20), ciliegie (53), albicocche (56) e uva (10). I frutti sono esposti nei mobili originali in cui furono collocati nel 1928. La collezione è di proprietà della Sezione operativa di Torino dell'ex Istituto Sperimentale per la Nutrizione delle Piante (ora C.R.E. A.- Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria) ceduta in comodato alla Città di Torino dal 2000 .Il Museo propone visite guidate, attività educative per le scuole di ogni ordine e grado, iniziative e promozioni culturali promosse da enti cittadini, Università degli Studi e MIBAC (aperture serali con visite guidate gratuite, giornate ad ingresso gratuito, Notte dei ricercatori, etc…).

Via Pietro Giuria, 15
10126 Torino TO
Italy
Telefono 
011 6708195

Orario

lunedì-sabato: 10.00-18.00ultimo ingresso ore 17.30

Tariffe

Ingresso intero 

€ 5,00€ 10,00 (cumulativo 3 musei: Museo di anatomia umana “Luigi Rolando”, Museo di antropologia culturale “Cesare Lombroso”)

Ingresso gratuito 

Minori di 10 anni, gruppi scolastici previa prenotazione telefonica, accompagnatori di disabili non autosufficienti

Ingresso ridotto 

€ 3,00 (10-18 anni e over 65)€ 6,00 (cumulativo tre musei)

Informazioni visite

Visite gruppi
Visite gruppi prenotazione
Visite orari fissi orario 
Telefono per visite di gruppo  
011 6708195
Visite orari fissi telefono 

Accessibilità

Accessibile ai disabili
Note disabili 

Intera, gratuita per l’accompagnatore
E’ possibile raggiungere il museo con i mezzi pubblici. (Linee 9, 16, 18, 67, Metropolitana (fermata Nizza).
Il museo non è dotato di un proprio parcheggio, si segnala la presenza di un parcheggio pubblico a pagamento nelle vicinanze.
L’ingresso principale del museo è accessibile al disabile motorio, il museo dispone di un montascale per superare i gradini e le scale che conducono all’area espositiva.
L’esposizione del museo è strutturata tutta al primo piano, non sono presenti ostacoli per la mobilità nel passaggio tra una sala e l’altra; alcune vetrine storiche sono abbastanza alte ma i reperti sono visibili grazie ad un buon sistema di illuminazione.
Il museo non è dotato di ascensore, è possibile superare gli ostacoli grazie al montascale in dotazione al museo. E’ possibile per le persone che effettuano la visita al museo della Frutta e al museo di Anatomia, che sono ubicati nello stesso edificio, utilizzare l’ascensore del museo di Anatomia e con l’ausilio del personale museale accedere al museo della Frutta tramite un passaggio interno che collega i due spazi.
Sono presenti delle uscite di sicurezza non sono accessibili al disabile motorio, perché per conformazione strutturale immettono su scale; per motivi di sicurezza l’accesso al museo è limitato a 50 persone per volta.
Sono presenti e accessibili al disabile i servizi di biglietteria e book shop. E’ possibile prenotare visite guidate. E’ presente del materiale audiovisivo ed un computer con approfondimenti sulle tematiche museali. Il museo dispone di un proprio sito internet
Sono presenti dei servizi igienici a norma per i disabili

Altri servizi:

Bookshop