Tu sei qui

MUSEO ACCORSI-OMETTO

La Fondazione Accorsi – Ometto è un museo di arti decorative nato nel 1999 dal lascito dell’antiquario torinese Pietro Accorsi e dalla passione collezionistica di Giulio Ometto, artefice e primo Presidente dell’omonima Fondazione. L’intero palazzo di via Po, dove oggi ha sede il museo, fu acquistato da Accorsi nel 1956 e da lui successivamente utilizzato come abitazione e come galleria d’arte.Il museo di arti decorative si presenta come una ricca dimora settecentesca ricostruita nei minimi particolari con 27 sale che ospitano oltre 3.000 oggetti.Il percorso museale della Fondazione Accorsi-Ometto si articola in due sezioni. Nella prima si trovano una serie di vetrine con cristalli di Baccarat, argenti, tabacchiere e porcellane di Meissen, Frankenthal e Sèvres. La seconda parte del percorso è invece costituita dalle sale ammobiliate con splendidi mobili piemontesi, francesi e veneziani, arazzi, oggetti d’arredo e dipinti del Settecento.Tra le tantissime stanze troviamo: il salotto Luigi XVI, il salone Piffetti (dedicato al più grande ebanista del Settecento), la camera da letto veneziana completamente arredata con mobili prodotti dalle maestranze della città lagunare, il salone cinese arredato con pannelli di carta di riso che arrivano dalla Cina e il salotto Christian Dior, appartenuto al famoso couturier francese, costituito da pannelli in vetro dorati e smerigliati, al cui interno si trova il cassettone Piffetti.Il pezzo forte della collezione è sicuramente il doppio corpo di Piffetti: si tratta di un fastoso e barocco cassettone dalle forme mistilinee, rivestito e arricchito da numerosi intarsi in avorio, madreperla e tartaruga e da tante raffigurazioni, che fanno di questo mobile un pezzo unico al mondo nel suo genere.Oltre al percorso museale, la Fondazione propone numerosi eventi e mostre temporanee. La visita al museo si effettua insieme ad una guida, il cui costo è compreso nel prezzo del biglietto d’ingresso.

Via Po, 55
10124 Torino TO
Italy
Telefono 
011 837688 interno 3

Orario

martedì-venerdì: 10.00-13.00; 14.00-18.00sabato, domenica e festivi: 10.00-13.00; 14.00-19.00lunedì: chiusoVisita guidata al museo obbligatoria ogni ora

Tariffe

Ingresso intero 

Museo comprensivo di visita guidata: € 10,00Mostra con visita libera: € 8,00Museo con visita guidata+mostra con visita libera: € 14,00Mostra con visita guidata: € 4,00 oltre al biglietto d’ingresso (€ 4,00 anche per chi ha Abbonamento Musei/Torino+Piemonte card)Percorso mostre: € 6,00 oltre al biglietto d’ingresso (€ 6,00 anche per chi ha Abbonamento Musei/Torino+Piemonte card)

Ingresso gratuito 

bambini fino ai 12 anni, disabili + 1 accompagnatore, guide turistiche, giornalisti con tesserino

Ingresso ridotto 

Museo comprensivo di visita guidata: € 8,00 (studenti fino a 26 anni, over 65, convenzioni, insegnanti)Mostra con visita libera: € 6,00Museo con visita guidata+mostra con visita libera: € 12,00 (studenti fino a 26 anni, over 65, convenzioni, insegnanti)Mostra con visita guidata: € 4,00 oltre al biglietto d’ingresso (€ 4,00 anche per chi ha Abbonamento Musei/Torino+Piemonte card)Percorso mostre: € 6,00 oltre al biglietto d’ingresso (€ 6,00 anche per chi ha Abbonamento Musei/Torino+Piemonte card)

Informazioni visite

Visite gruppi
Visite gruppi prenotazione
Visite orari fissi orario 
martedì-venerdì: 10.00-13.00; 14.00-18.00Martedì-venerdì ultima visita in museo ore 17.00sabato, domenica e festivi: 10.00-13.00; 14.00-19.00Sabato, domenica e festivi ultima visita in museo ore 18.00In mostra si può accedere entro mezz’ora prima dalla chiusura. Lunedì chiuso.La biglietteria chiude mezz’ora prima.
Telefono per visite di gruppo  
011 837688 interno 5
Visite orari fissi telefono 
011 837688 interno 3

Accessibilità

Accessibile ai disabili
Note disabili 

Gratuito per disabile e accompagnatore
È possibile raggiungere il museo con i mezzi pubblici.
Il museo non è dotato di un proprio parcheggio, si segnala la presenza di un parcheggio pubblico nelle vicinanze.. Su richiesta telefonica è possibile accedere con l’automobile nel cortile interno, in modo da far scendere l’utente disabile il più vicino possibile all’ingresso.
L’ingresso principale è accessibile. Per accedere alla biglietteria si utilizza uno scivolo mobile.
L’esposizione è strutturata al primo piano e non presenta ostacoli per la mobilità. Le visite sono tutte accompagnate. Telefonando è possibile prenotare il percorso tattile e la guida che si occupa dell’accompagnamento.
Ci sono due ascensori: uno che permette l'accesso al Museo dotato di numerazione in braille solo sul pulsante esterno; l'altro per accedere alla sala conferenza che è provvisto di tasti interni con numerazione in braille.
Una delle uscite di sicurezza è accessibile al disabile motorio: immette su un terrazzo, dove in caso di necessità, è possibile attendere i soccorsi.
Biglietteria e bookshop sono accessibili.
Sono situati al piano terreno. Esiste un bagno per disabili al secondo piano accessibile tramite l'ascensore che porta in sala conferenze.

Altri servizi:

Bookshop