CASTELLO DEI PRINCIPI D'ACAIA

Il Castello dei Principi d'Acaia è il simbolo di Fossano. Fu edificato come struttura difensiva da Filippo I d’Acaia tra il 1324 e il 1332. Estintasi la dinastia, la fortezza passò ai Savoia e venne trasformata in residenza signorile.

Nel Cinquecento ospitò Bona di Savoia, duchessa di Milano, e negli anni Quaranta del secolo successivo, Madama Cristina di Francia. A fine Seicento mutò destinazione d’uso: prigione per i valdesi tra il 1686 e il 1687, poi caserma e carcere.

Nei loggiati cinquecenteschi oggi ha sede la biblioteca cittadina, e un fondo storico di circa 15.000 testi. Durante il percorso si può ammirare la Sala delle Grottesche, affrescata da Giovanni Caracca. La salita alla torre panoramica permette di concludere la visita con una impareggiabile vista sul Monviso e sull'arco alpino. Il cortile interno e la sala al pianterreno ospitano attività culturali, convegni, mostre e concerti.

Piazza Castello
12045 Fossano CN
Italy
Telefono 
0172 60160 (Ufficio Turistico)

Orario

Fino all'8 dicembre 2017: mercoledì-domenica: visite guidate ore 11.00 e 15.00chiuso lunedì e martedìATTENZIONE: dal 17 settembre al 29 ottobre 2017 le visite guidate gratuite della domenica pomeriggio raddoppiano. Due le partenze in programma, una alle ore 15 e una alle ore 16.30Ritrovo presso l'Ufficio Turistico (torre est del Castello), consigliata la prenotazione.Per informazioni sulle visite guidate contattare l'Ufficio Turistico IAT di Fossano: Numero Verde 800 210 762 / Tel. 0172 60160 - www.visitfossano.it

Tariffe

Ingresso intero 
ingresso gratuito
Ingresso gratuito 
Ingresso ridotto 

Informazioni visite

Visite gruppi
Visite gruppi prenotazione
Visite orari fissi orario 
Partenza visite guidate alle ore 11.00 e alle ore 15.00le visite guidate sono gratuite
Visite gruppi telefono 
Tel. 0172 60160; mail: iatfossano@cuneoholiday.com
Visite orari fissi telefono 
Tel. 0172 60160; mail: iatfossano@cuneoholiday.com

Accessibilità

Note disabili 

Gratuito
Si. La stazione ferroviaria cittadina dista 500 metri, fermata autobus a 150 metri.
Antistante il Castello, parcheggio a pagamento dalle ore 8 alle 12.30 e dalle ore 14.30 alle 20 dal lunedì al sabato. Gratuito nei giorni festivi.
Partenza visite guidate: sportello dell’Ufficio Turistico presso la torre est del Castello.
La prima parte della visita, dopo un rapido resoconto dei 7 secoli di storia del maniero nel cortile interno, prevede il raggiungimento dei loggiati del ‘500. Su prenotazione possibilità di utilizzo ascensore. Dopo la narrazione di alcuni episodi salienti riguardanti i personaggi che vissero in Castello, si procede con la visita alla sala delle grottesche. La seconda parte della visita – sconsigliata a persone cardiopatiche, con difficoltà motorie e respiratorie, donne in gravidanza e ipovedenti - comprende la salita alla torre panoramica tramite una scala a chiocciola (un centinaio di scalini irregolari) e l’attraversamento dei camminamenti di ronda.
Sì (1° Piano), su richiesta.
Uscite di sicurezza non accessibili per disabili. La segnalazione anti-incendio è sonora e visivo-luminosa.
Visita al primo piano del Castello.
I servizi igienici del Castello non sono a norma per i disabili.

Altre informazioni