Tu sei qui

ASTI, BASTIONE DELLA MADDALENA 1547

Accesso stradale: raggiungibile in automobile, accessibile e visitabile esternamente.

 

I primi lavori per l’adeguamento alla moderna delle mura medievali di Asti risalgono agli anni dell’occupazione spagnola, nel primo Cinquecento. Furono edificati tre bastioni giustapposti alla cinta urbana, di cui Gian Maria Olgiati, nel 1547, propone il completamento, insieme con l’edificazione di altri quattro baluardi e l’irrobustimento dei tre castelli per poter ospitare artiglierie.

Ad Asti questi interventi, per varie ragioni, principalmente di ordine economico, non andarono mai, tuttavia, oltre un certo carattere di provvisorietà. I progetti si limitarono alla realizzazione di bastioni di rinforzo ai punti più deboli ed esposti della cortina ,la quale rimase sostanzialmente quella della fine del XIII secolo. Il Bastione della Maddalena, malgrado la scomparsa dei parapetti e di gran parte del rivestimento, rappresenta una rara testimonianza della fase fortificatoria di età moderna precedente alla restaurazione sabauda del duca Emanuele Filiberto, nella seconda metà del XVI secolo.

Viale dei Partigiani 56
14100 Asti AT
Italy

Informazioni visite

Accessibilità

Altri servizi: