Tu sei qui

CASTELLO DI ROPPOLO

All’inizio del XIII secolo, sotto la signoria dei Bicchieri, il castello di Roppolo è un’importante roccaforte di confine per le truppe vercellesi in guerra contro Ivrea e i signori del Canavese. Nel corso delle lotte tra guelfi e ghibellini, il castello appartiene ai Bicchieri, capi riconosciuti della fazione ghibellina. Nel 1441, dopo molte guerre, diventa proprietà dei Savoia. Il castello si sviluppa intorno ad una torre edificata verso il X secolo che costituisce le fondamenta di quella attuale. Si tratta di un mastio quadrato dalle linee severe ed essenziali. La pianta trapezoidale del castello è occupata su tre lati da edifici, in prossimità del quarto, invece, si erge un muro di collegamento con le altre parti del complesso. Nel lato più lungo si trova la porta d’ingresso, fronteggiata da un grazioso porticato, costruito anche sull’altro lato per unire il corpo al mastio. Dal portone d’ingresso si diramano due strade: una conduce al piazzale del castello, l’altra all’antico ricetto sottostante, un tempo annesso al castello come mostrano le strutture difensive esterne e la torre, porta d’accesso comune. Dal 1980 il castello ha tre diverse destinazioni. Nei sotterranei, restaurati e recuperati nella loro struttura originaria, ha sede l’Enoteca Regionale della Serra, il piano terreno ospita un ristorante collegato all’Enoteca, mentre l’ultimo piano è attrezzato per servizi di accoglienza alberghiera.

Via al Castello 2
13883 Roppolo BI
Italy
Telefono 
+39 011 837182

Informazioni visite

Accessibilità

Altri servizi: