Tu sei qui

SANTUARIO DI SAN GIOVANNI D'ANDORNO

Costruito a poco più di mille metri d’altezza, il Santuario è composto dalla chiesa parrocchiale, da una cappella interamente scavata nella roccia, dall’ospizio e dal collegio (1680) che si affacciano su un grande piazzale. La leggenda racconta che la statua del Santo - trovata da alcuni pastori in una grotta - dopo essere stata spostata e portata in processione, abbia miracolosamente fatto ritorno alla caverna dove, più tardi, sarebbe stata realizzata la cappella. La progettazione del Santuario, avviata nei primi anni del Seicento, è proseguita fino ai primi decenni del Novecento. Eretto nel 1605, è infatti dotato da Vittone nel 1742 della sacrestia. La chiesa, a navata unica, circondata da quattro cappelle laterali, è sormontata da una cupola e conserva le opere dei maggiori artisti ed artigiani vissuti nella zona di Biella e della Valsesia nel corso del Settecento (tra cui dipinti dei Galliari). Alla chiesa, nel corso del tempo, sono state aggiunte varie costruzioni: la Rettoria e, proprio di fronte, l’Hostaria, che è poi l’attuale ristorante. Nel 1630 viene costruito un grande fabbricato per ospitare le scuole della valle e più tardi, un collegio che prosegue la sua attività fino al 1935. Nelle immediate vicinanze del Santuario si trovano il cimitero e la torre, caratteristica per la sua campana, una delle più grandi del Piemonte.

Frazione San Giovanni
13812 Campiglia Cervo BI
Italy
Telefono 
+39 015 60007

Informazioni visite

Accessibilità

Altri servizi: