Tu sei qui

CATTEDRALE DI SAN LORENZO MARTIRE

Situato in piazza Risorgimento, una delle principali della città, il duomo ha subito nel corso dei secoli varie trasformazioni che ne hanno modificato l’aspetto e l’impianto originale. Edificato secondo i canoni del linguaggio romanico intorno al X secolo, è ricostruito in parte per la prima volta nel 1486 per volere del vescovo Andrea Novelli e in seguito più volte rimaneggiato. L’attuale facciata risale al 1878, quando la chiesa subisce l’ultimo significativo intervento di ristrutturazione che attribuisce all’edificio l’aspetto regolare e simmetrico che conserva tuttora. Di notevole pregio è il coro ligneo, intagliato e intarsiato da Bernardino Fossati fra il 1512 e il 1517. Un’altra straordinaria opera di ebanisteria e scultura sono i grandi armadi barocchi della sacrestia, realizzati nel Settecento (la data è posta ai piedi del bassorilievo raffigurante San Lorenzo). Sempre nella sacrestia si trova l’elegante bassorilievo policromo Madonna con Bambino, San Giovanni Battista e San Giovanni Apostolo, opera del 1507 del comasco Giovanni Lorenzo Sormani. Il campanile a bifore in stile romanico, risale ai primi decenni del Duecento e contiene al suo interno l’antico campanile originario.

Informazioni visite

Accessibilità

Altri servizi: