Tu sei qui

CATTEDRALE DI SAN DONATO

Nel 1748 il papa Benedetto XIV erige il vescovado di Pinerolo e la cattedrale della diocesi nella chiesa di San Donato reputandola la più degna, fra tutte le chiese della città, a potersi fregiare di questo titolo. La chiesa diviene dunque cattedrale assumendo il titolo di Santa Maria Assunta e compatroni San Donato e San Maurizio. La prima chiesa dedicata a San Donato pare risalire all’anno Mille, quando il Borgo Piano di Pinerolo, fuori le mura, diviene centro abitato e sede di attività commerciali, di fiere e di mercati e transito dalle valli verso Torino e dal Piemonte verso la Savoia. Nel corso del Quattrocento la fabbrica subisce una lunga serie di trasformazioni: il primo grande ampliamento risale al 1442, ma le decisive modificazioni sono apportate sul finire del Quattrocento (1495-1507). Il progetto per la ricostruzione della chiesa è affidato ai “massari” Antonio Peruca e Antonio Botalli; la nuova chiesa, non ancora terminata, è consacrata nel 1507. La decorazione interna è ultimata nel 1568, e sedici anni dopo, al termine dei lavori di ampliamento, si conclude anche la realizzazione delle cappelle laterali. Solo nel 1766 però, si hanno notizie di lavori eseguiti nel coro e nel presbiterio. I primi interventi di consolidamento, su progetto dell’ingegnere Ghigliani, sono attuati dopo il 1811 a causa dei danni provocati dal terremoto del 1808. Sul finire dell’Ottocento si dà inizio ad una seconda e importante fase di restauro che interessa la chiesa sino al 1903. La decorazione interna della cattedrale, con il grandioso ciclo pittorico che rappresenta fatti e personaggi del Vecchio e Nuovo Testamento, è realizzata tra il 1887 e il 1911.

Via Parrocchiale 11
10064 Pinerolo TO
Italy
Telefono 
+39 0121 322976

Informazioni visite

Accessibilità

Altri servizi: