Abbazia di Santa Fede

Posta nel cuore del Monferrato, a poco più di un chilometro dall’abitato di Cavagnolo, in un luogo che invita al raccoglimento e alla spiritualità, l’abbazia di Santa Fede un tempo faceva parte di un vasto sistema di accoglienza ai pellegrini e ai viandanti, tra cui molti provenienti dalle Alpi Occidentali e dalle regioni Renane, e transitanti su questo tratto di uno dei percorsi della Via Francigena fino a Roma. L´abbazia, sulle cui origini la storiografia si è sbizzarrita, è ormai unanimemente attribuita ai monaci benedettini di Sainte-Foy de Conques, mentre ancora si discute sulla sua datazione precisa: secondo alcune fonti documentarie la fondazione risalirebbe all’VIII secolo, ma il complesso attuale è frutto di una totale riplasmazione della metà del XII secolo (come priorato, quindi dipendenza da un’abbazia madre) con dedicazione a Santa Fede, una giovane francese martirizzata ad Agen (Francia) sotto Diocleziano nel 303, le cui spoglie sono conservate nell´abbazia di Conques. Per la sua eccezionalità è stata studiata da tutti gli storici dell’arte e dell’architettura dell’Ottocento e Edoardo Arborio Mella, che pure non la restaurò, ne ha lasciato bellissimi disegni, incentrati soprattutto sulla ricchissima facciata con splendido portale a forte sguancio con colonnine e capitelli scolpiti, archivolto strombato, architrave e lunetta ornata di un rilievo e ai due lati due semicolonne.

Via Santa Fede 92
10020 Cavagnolo TO
Italy

Informazioni visite

Accessibilità

Altre informazioni