Gran Tour 2016

Gran Tour 2016
Gran Tour 2016

 

A aprile parte il nuovo ciclo di itinerari di Gran Tour. Gli appuntamenti, che si succederanno fino a luglio 2016, seguono il tema conduttore: dei giardini storici, parchi e paesaggio gli itinerari della primavera.

Quaranta nuovi appuntamenti accompagneranno alla scoperta di giardini e aree verdi di Torino e del Piemonte, proposti durante la stagione migliore per apprezzare le fioriture e la ricchezza botanica, storica e artistica di straordinari luoghi, meno conosciuti o recentemente restaurati e mantenuti vivi dagli Enti o dai proprietari.

 

 

GRAN TOUR 2016   (scarica la guida degli itinerari, pdf 659 Kb)

 

A Torino, sede del prossimo Convegno Internazionale dell’Architettura del Paesaggio, si potranno ammirare antichi e nuovi giardini, visitare spazi verdi pubblici come i Giardini Reali, che riapriranno dopo un lungo periodo di chiusura dovuto a interventi di restauro; o ancora i giardini pubblici ottocenteschi di cui si analizza l’influenza francese o progetti di epoche più recenti quali il Parco della Rimembranza e l’area di Spina 1.

 

Uscendo dal capoluogo, Gran Tour guiderà i visitatori tra il paesaggio delle terre d’acqua novaresi, i giardini dei castelli del Monferrato, i parchi di alcune ville del biellese e i giardini disegnati dall’architetto Xavier Kurten. Gli itinerari si svolgeranno anche sul lago Maggiore, lungo la Serra morenica di Ivrea scavati dall’antico ghiacciaio, i parchi privati a Cherasco e nel saluzzese, oltre alle suggestive colline coltivate a vigneti nella zona di Gavi.


Spostando l’attenzione dall’ingegno dell’uomo all’azione millenaria della natura, non mancheranno i percorsi escursionistici e naturalistici, occasioni uniche per entrare in contatto con una natura incontaminata: il programma prevede itinerari nella valle Antigorio, tra terme e antiche centrali idroelettriche, lungo la via delle cappelle del Santuario di Vicoforte, nelle riserve naturali del torrente Orba e delle Alpi Marittime e l’area protetta del bosco del Marchese nell’astigiano.

Proseguono inoltre i vantaggi per i possessori dell’Abbonamento Musei Torino Piemonte, che potranno usufruire di una tariffa scontata in tutti gli itinerari oltre ad accedere liberamente ai musei aderenti che si visiteranno in alcuni appuntamenti. Lasciatevi guidare passo dopo passo in un originale Gran Tour del Piemonte.

Gran Tour

Regolamento di adesione ai percorsi del progetto Gran Tour 2016

Il programma è suddiviso in due sezioni: le passeggiate in Torino e gli itinerari in Piemonte. Gli appuntamenti sono presentati in ordine cronologico a partire dalla prima data di svolgimento. Le visite sono accompagnate da guide e accompagnatori turistici o dai volontari delle associazioni culturali e si svolgono in lingua italiana.
Le schede dettagliate sugli itinerari si possono consultare su: www.piemonteitalia.eu

 

Come partecipare 

La prenotazione agli itinerari è obbligatoria e per il ciclo di aprile/giugno 2016 può essere effettuata dal 21 marzo.

E’ possibile prenotare:

  • On line collegandosi al sito internet www.piemonteitalia.eu
  • Tramite il numero verde 800329329 attivo tutti i giorni dalle 9 alle 18
  • Oppure recandosi presso Infopiemonte-Torino Cultura, via Garibaldi angolo piazza Castello, Torino, aperto tutti i giorni dalle 9 alle 18

Le prenotazioni si chiudono due giorni prima della data dell’itinerario.

Ogni telefonata dà diritto alla prenotazione di massimo 4 itinerari per 4 persone.

All’atto della prenotazione occorre indicare il proprio indirizzo di posta elettronica per ricevere la conferma della prenotazione con il promemoria delle visite prenotate e del termine per il pagamento. Attraverso l’indirizzo di posta elettronica si invieranno informazioni sui percorsi prenotati ed è possibile iscriversi alla newsletter periodica che informa sulle attività di Gran Tour e le disponibilità di posti.

La conferma della prenotazione avviene con il pagamento della quota di partecipazione entro 10 giorni dalla prenotazione e può essere effettuata presso Infopiemonte-Torino Cultura. Per chi sceglie la modalità on line il pagamento avviene tramite carta di credito contestualmente alla prenotazione.

 

La quota di partecipazione comprende

Trasporto in bus riservato e relativo accompagnamento turistico e visite guidate in loco. I possessori di Abbonamento Musei hanno sempre diritto ad uno sconto del 20% su tutte le proposte.
Il pranzo è libero. Solo per gli itinerari contrassegnati dal simbolo la quota comprende il pranzo con prodotti tipici.

 

La quota di partecipazione non comprende

Biglietti di ingresso a musei e siti a pagamento, animazioni, degustazioni, altri mezzi di trasporto previsti durante la visita quali ad esempio battelli o funivie (salvo diversamente esplicitato).
Se il museo aderisce all’Abbonamento Musei gli abbonati con la carta in corso di validità hanno libero accesso.

 

Partecipare con i mezzi propri

È possibile partecipare agli itinerari utilizzando i mezzi propri. Eventuali eccezioni saranno comunicate in fase di prenotazione. Anche in questo caso la prenotazione è obbligatoria con le stesse modalità. La quota di partecipazione è di 10 €

 

Gratuiti

I bambini fino a 3 anni hanno diritto alla gratuità per tutti i percorsi. Nel caso di gita in bus il bambino viaggerà in braccio all'accompagnatore. I disabili e loro accompagnatori hanno diritto alla gratuità per le passeggiate a Torino

 

Riduzioni

Disabili e accompagnatori: per la partecipazione è richiesto il pagamento di una quota pari a 10 € per i percorsi con bus in regione. Al momento del pagamento è necessario recarsi con copia del verbale di invalidità o il tesserino presso InfoPiemonte-Torinocultura per ritirare la conferma della prenotazione. Altri costi indicati nelle note dei percorsi sono sempre a carico del partecipante.

All’atto della prenotazione, per una migliore organizzazione della visita, si prega cortesemente di segnalare la presenza della persona disabile e del suo accompagnatore. Per gli itinerari in pullman indicati come accessibili ai disabili motori il pullman sarà attrezzato con due posti. Altri disabili possono raggiungere il gruppo con mezzi propri.

 

Note

Gli itinerari in pullman si effettuano solo al raggiungimento di un minimo di 25 iscrizioni. Gli itinerari a piedi si effettuano solo al raggiungimento di un minimo di 10 iscrizioni.

Le quote di partecipazione non sono rimborsabili. In caso di impossibilità a partecipare è possibile cedere la propria iscrizione ad una terza persona, previo avviso telefonico al numero 800.329.329 (attivo tutti i giorni ore 9-18).

Le visite annullate dall’organizzazione danno diritto al rimborso della quota versata, esibendo la ricevuta di pagamento (esclusivamente presso InfoPiemonte-Torinocultura) ed entro il giorno 30 del mese di svolgimento dell’itinerario.

Non sono effettuate per alcun motivo fermate intermedie durante gli itinerari in pullman. È previsto un unico punto di partenza e di arrivo, specificato nelle note in calce ai singoli itinerari.
Per i percorsi di un giorno intero, il pranzo è libero. In alcuni casi la quota di partecipazione comprende anche un pranzo con menu a base di prodotti tipici. Tale indicazione è esplicitata nelle note.

Per le visite si consiglia abbigliamento e scarpe confortevoli.

Speciali requisiti sono indicati nelle “Note” di ciascun itinerario.

L’organizzazione declina ogni responsabilità per danni subiti dalle persone e dalle cose durante lo svolgimento di tutte le fasi dell’iniziativa e si riserva di annullare le visite in caso di emergenze e/o indisponibilità dei luoghi per cause estranee all’organizzazione.
 

Data ultimo aggiornamento: 17/03/2016