Raschera

formaggio a pasta semi-dura

Consorzio per la Tutela del Formaggio RASCHERA
Via Mondovì Piazza, 1/d - 12080 Vicoforte (CN)
Tel +39.0174.563307 - Fax: +39.0174.569465

Vicoforte (Cn)

Raschera
Raschera

Le origini del nome Raschera sono tratte dal Lago Raschera, alla base del Monte Mongioie.
Diverso dalla Toma, solamente per la forma quadrata, ideata per rendere più agevole – nel passato – il trasporto, a dorso di mulo.
La produzione del Raschera risale a molti secoli fa.

Il formaggio Raschera ha le caratteristiche di un formaggio semi-grasso, pressato e prodotto con latte vaccino, ovino o caprino, a volte decremato per affioramento.
Formaggio da tavola dal colore bianco avorio, con pasta consistente ed elastica; sapore leggero, un po’ piccante e sapido se stagionato.
Si distinguono due produzioni: il Raschera e il Raschera d’Alpeggio. Quest’ultimo è prodotto a 900 m slm, in nove comuni del Monregalese.
Produzione e stagionatura interessano l’intera provincia di Cuneo.
Unicità e tipicità sono state assegnate nel 1996 con il marchio del formaggio Raschera, riconosciuto sull’intero territorio comunitario come Denominazione d’Orgine Protetta, con Reg. CE n. 1107 del 12 giugno 1996.

Data ultimo aggiornamento: 20/10/2009